F.A.Q.

Il curioso caso del “vuoto” di via Dante

Immagino vi sia capitato almeno una volta di trovarvi all’incrocio fra via Dante e corsetto Sant’Agata, nei pressi di piazza della Vittoria. E’ capitato anche a me, e naturalmente mi sono sempre chiesto quale segreto si celasse dietro quegli edifici chiaramente “amputati”. Da accanito amante delle incursioni aeree della seconda guerra mondiale quale sono, ho pensato spesso che potessero essere cicatrici lasciate dalle bombe. In fin dei conti però c’era qualcosa che non mi convinceva, motivo per il quale ho fatto qualche ricerca. Grazie a questo articolo del Giornale di Brescia scopriamo che questo spazio fu il frutto degli sventramenti ad opera del Piacentini nell’ottica dell’importante riqualificazione della zona, processo che diede vita a piazza della Vittoria. La traversa per la creazione della quale sono stati abbattuti gli edifici non fu mai creata. Dopo 80 anni, questo triste angolo del centro storico verrà finalmente riconsegnato alla città in una veste tutta nuova, a metà tra passato e futuro, tra tradizione e modernità. Sul sito della società incaricata di eseguire i lavori potete trovare una sezione dedicata alla storia del “vuoto” nonché una ricchissima rassegna stampa dedicata alla nascita di “Corte Sant’Agata”.

Palazzi "mozzati" all'incrocio tra corsetto Sant'Agata e via Dante

Il famoso “vuoto” di via Dante, nei pressi di piazza della Vittoria e corsetto Sant’Agata

Il palazzo delle Poste situato lungo il lato nord della piazza

Il palazzo delle Poste, situato lungo il lato nord della piazza

Il "Torrione" è situato lungo il lato ovest di piazza della Vittoria. Fu il primo grattacielo in cemento armato in italia. Detto anche "torre delle Assicurazioni", l'edificio è composto da 13 piani ed è alto 57 metri.

Il “Torrione” è situato lungo il lato ovest della piazza. Fu il primo grattacielo in cemento armato in Italia. Detto anche “Torre delle Assicurazioni” o “Torre della Vittoria”, l’edificio è composto da 13 piani ed è alto 57 metri

La torre della rivoluzione, situata lungo il lato est della piazza

La “Torre della Rivoluzione”, situata lungo il lato est della piazza

Annunci
Standard

One thought on “Il curioso caso del “vuoto” di via Dante

  1. Pingback: 2 marzo 1945: il viaggio di Lodovico Galli tra le rovine di Brescia | Brescia bombardata: le incursioni aeree della seconda guerra mondiale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...