2 marzo 1945, Eventi, Il patrimonio monumentale di Brescia, La protezione del patrimonio artistico di Brescia, La ricostruzione di Brescia, Monumenti colpiti

25/26 marzo 2017: la “sala del Moretto” di Palazzo Salvadego visitabile grazie al Fai

Il 25 e 26 marzo 2017, durante le “Giornate di Primavera” organizzate dalla delegazione Fai di Brescia, sarà possibile visitare la celebre “sala del Moretto”, ubicata presso Palazzo Salvadego (Martinengo da Padernello) di via Dante, 17. Continua a leggere

Annunci
Standard
2 marzo 1945, La stampa parla dei bombardamenti, La testimonianza, Per non dimenticare

2 marzo 1945: il viaggio di Lodovico Galli tra le rovine di Brescia

Lo storico bresciano Lodovico Galli scrive una lettera al direttore del Giornale di Brescia in cui racconta la drammatica esperienza vissuta il 2 marzo 1945. Quel giorno, la città di Brescia viene sottoposta ad una violenta incursione aerea diurna. Continua a leggere

Standard
2 marzo 1945, Per non dimenticare

Ricordando l’incursione aerea del 2 marzo 1945

Brescia, 2 marzo 1945: sono le h 12:25 quando il segnale di grande allarme risuona annunciando l’arrivo nel cielo della città di ben 71 Liberator decollati dalle basi del sud della penisola. Continua a leggere

Standard
2 marzo 1945, Il patrimonio monumentale di Brescia, Monumenti colpiti, Per non dimenticare, Tracce della guerra

L’incursione aerea del 2 marzo 1945: la conta dei danni

Il 2 marzo 1945 Brescia viene attaccata per l’ennesima volta dagli Alleati. I danni subiti dalla città sono ovviamente pesantissimi. Ecco, nel dettaglio, cosa recita il bollettino di guerra di quel giorno: Continua a leggere

Standard
2 marzo 1945, Monumenti colpiti

Distruzione e ricostruzione: il caso di Santa Maria dei Miracoli

Il 2 marzo 1945 Brescia subisce l’ennesima incursione aerea che ne devasta il centro storico: edifici come la chiesa di Sant’Afra vengono completamente rasi al suolo. Le bombe non risparmiano neppure la quattrocentesca chiesa di Santa Maria dei Miracoli, uno dei tanti gioielli della città. Continua a leggere

Standard
2 marzo 1945, Gli aneddoti, Il rifugio antiaereo del Cidneo, La galleria Tito Speri, Per non dimenticare

Mortale corsa verso la salvezza

Leggendo il libro dello storico Lodovico Galli “Incursioni aeree su Brescia e provincia 1944-1945” (pagina 41) non ho potuto fare a meno di notare un episodio che mi ha particolarmente commosso. Continua a leggere

Standard
2 marzo 1945, Monumenti colpiti

2 marzo 1945: la distruzione della chiesa di Sant’Afra

Brescia, 2 marzo 1945: sono le 12.20 quando le sirene del “grande allarme” annunciano sinistramente la minaccia rappresentata dalla presenza di aerei “nemici” attorno alla città. Dopo 20 minuti gli apparecchi degli alleati sono già sul cielo di Brescia. In un lasso di tempo di 15 minuti la città subisce danni incalcolabili. La meravigliosa chiesa di Sant’Afra (oggi Sant’Angela Merici) viene praticamente polverizzata: dell’edificio religioso restano poche briciole. Continua a leggere

Standard