Per non dimenticare

27 aprile 1945: la “Leonessa d’Italia” trionfa sul nazifascismo

Brescia: è l’alba del 27 aprile 1945. La “Leonessa d’Italia” è libera. I bresciani hanno trionfato sul nazifascismo. Il primo numero de “Il Giornale di Brescia” esce proprio quel giorno di 70 anni fa. Due pagine al costo di due lire. Le incursioni aeree alleate sulla città erano cessate il 12 aprile (fonte: “Incursioni aeree su Brescia e provincia 1944-1945″ di Lodovico Galli). Brescia può finalmente risorgere.

Il primo numero de

Il primo numero de “Il Giornale di Brescia”, 27 aprile 1945

Standard
13 luglio 1944, F.A.Q., Monumenti colpiti

13 luglio 1944: sanguina il cuore di Brescia. Colpito il Duomo Nuovo

Sono le ore 10:00 del 13 luglio 1944 quando il preallarme annuncia sinistramente l’ennesimo attacco proveniente dal cielo. Nel giro di un’ora cinque formazioni di quadrimotori sorvolano la città: dieci minuti dopo aggrediranno l’aerea del cimitero Vantiniano ed il centro cittadino. La cupola del Duomo Nuovo (la terza per grandezza in Italia) viene colpita da un ordigno ed è in fiamme. L’incendio darà parecchio filo da torcere ai vigili del fuoco, che lavoreranno incessantemente sino a tarda notte. La struttura ne esce lesionata, ma non distrutta: molti di voi si staranno chiedendo come sia stata evitata la catastrofe.  Continua a leggere

Standard
Gli aneddoti, Il rifugio antiaereo del Cidneo, La galleria Tito Speri, Per non dimenticare, Rifugi antiaerei

La galleria Tito Speri: il rifugio antiaereo che salvò la vita ai bresciani

E’ dal 28 aprile 1951 che la galleria sotto il Castello unisce il centro storico ai quartieri settentrionali della città di Brescia. Chissà quante volte i bresciani l’hanno percorsa: in auto, in autobus, a piedi o in bicicletta. Continua a leggere

Standard
2 marzo 1945, Per non dimenticare

Ricordando l’incursione aerea del 2 marzo 1945

Brescia, 2 marzo 1945: sono le h 12:25 quando il segnale di grande allarme risuona annunciando l’arrivo nel cielo della città di ben 71 Liberator decollati dalle basi del sud della penisola. Continua a leggere

Standard
2 marzo 1945, Il patrimonio monumentale di Brescia, Monumenti colpiti, Per non dimenticare, Tracce della guerra

L’incursione aerea del 2 marzo 1945: la conta dei danni

Il 2 marzo 1945 Brescia viene attaccata per l’ennesima volta dagli Alleati. I danni subiti dalla città sono ovviamente pesantissimi. Ecco, nel dettaglio, cosa recita il bollettino di guerra di quel giorno: Continua a leggere

Standard